Enduro World Championship of Slovakia 2010

19-20 Giugno 2010
Puchov, Repubblica Slovacca
Enduro World Championship
GP of Slovakia powered by Casinò Bonver
Quinta prova

Rodrig Thain conquista il secondo posto nel primo giorno di gara del GP di Slovakia

Il Campionato del Mondo di Enduro fa tappa in Slovakia per la quinta prova del Mondiale e per la seconda volta consecutiva questo GP è supportato dal Casinò BONVER, grande gruppo Ceco che detiene la leadership nel suo settore.
Il maltempo continua a flagellare il massimo Campionato di Enduro così come la sfortuna continua perseguitare Rodrig Thain e il Team TM.
Il francese ufficiale TM nella classe E2 si è presentato al GP di Slovakia finalmente ristabilito dopo l’infortunio al polso patito in Portogallo e con l’intenzione di salire ancora sul podio mondiale.
Il percorso, molto selettivo e reso insidioso dall’abbondante pioggia caduta quasi per tutto il week end, si sviluppava attorno a tre prove speciali per un totale di quattro giri.
Thain, dopo il quarto miglior tempo ottenuto nel prologo di Venerdì, parte nel primo giorno di gara con il piede giusto facendo registrare subito il miglior tempo nel cross test e mandando un chiaro segnale ai suoi avversari. Inizia così il duello “Thain Vs Ahola” per la vittoria che dopo dodici prove speciali combattute sul filo dei decimi di secondo finirà a favore del finlandese tre volte campione del mondo per soli 8 secondi di vantaggio su Thain che addirittura ne ha persi 15 nell’enduro test all’ultimo passaggio. Terzo gradino del podio per il giovane Oldrati, vincitore la Domenica, mentre finisce al quarto posto l’ex Campione del Mondo Ivan Cervantes.
Sulla base di questa ottima prestazione Thain è partito la Domenica per cercare di migliorare il suo risultato ma già dal primo giro non è riuscito a trovare lo stesso feeling con il circuito, alla fine del quale Rodrig transita in quinta posizione. Inizia a recuperare sui suoi avversari che lo precedono e alla fine del secondo giro, quando oramai si trova a soli 7 secondi da Cervantes che era in terza posizione e 35 secondi da Oldrati che guidava il gruppo, gli esce la catena sul Test Estremo che gli fa perdere circa 40 secondi. Molto arrabbiato per questo inconveniente Thain cerca di spingere ancora per recuperare ma all’ultimo giro nel Cross Test rimane vittima di una brutta caduta che sembrava avere gravi conseguenze. Prontamente soccorso e trasportato presso il più vicino ospedale gli è stato riscontrato una infrazione al coccige mentre la TAC ha escluso danni diversi.
Ha detto Thain dopo i primi soccorsi: “…. Non ricordo bene cosa è accaduto! Stavo spingendo in un tratto molto veloce, probabilmente una buca mi ha sbalzato in alto facendomi cadere davanti alla moto. Ricordo poi i soccorritori attorno a me, la mia ragazza gli uomini del mio Team. Un ringraziamento speciale ad Alessandro Ferrari per essere intervenuto come traduttore e al Dr. Tettamatti della FMI per avermi seguito in ospedale e assistito in un momento per me molto difficile. I prossimi GP sono a fine Agosto quindi ho il tempo di recuperare senza fretta ….”.
Nella Classe E1 Maurizio Micheluz ha sofferto un po’ il Sabato non riuscendo a trovare il giusto feeling con il tracciato finendo in decima posizione mentre la Domenica si è rifatto chiudendo al settimo posto dopo una gara condotta in rimonta con grande determinazione.
Anche il Ceco Michal Kadlecek, che al Sabato non era riuscito ad andare oltre il nono posto, è stato autore di un’ottima prova la Domenica che lo ha visto chiudere al sesto posto nonostante l’uscita della catena in una speciale.

Classifiche complete su www.enduro-abc.com
Prossimo appuntamento il 3-4 Luglio a Tolmezzo (UD) per la quarta prova degli Assoluti d’Italia Enduro 2010.